Progetto Fascismo 2019. Sezione A – Storia generale del fenomeno fascista


Related image

Cari amici di LDB, buona festa della Liberazione.

Iniziamo oggi il progetto Fascismo 2019, il più vasto dalla nascita di LDB per numero (e speriamo per qualità) di consigli. Come già annunciato nel piano del progetto (se non lo avete ancora letto, potete farlo a questo link) l’uscita dei consigli avverrà per sezioni tematiche.

Partiremo dunque con la Storie generali del fascismo:dalla crisi che porta l’Italia nella prima guerra mondiale, vero crogiolo nel quale si formano le ‘armi del fascismo’, fino alla tragica avventura della repubblica di Salò e al rovinoso crollo che oggi noi tutti per fortuna festeggiamo.

Da Tasca ad Alatri, da Salvatorelli-Mira al quasi omonimo Santarelli, da Seton-Watson a Catalano. Visioni diverse della realtà che portano inevitabilmente a diverse interpretazioni del fenomeno fascista. Visioni diverse che abbiamo cercato di rappresentare nella maniera più completa possibile. A voi lettori decidere in quale quantità questo proposito sia stato assolto.

Ringrazio tutti gli amici che hanno e stanno partecipando a questo progetto: irmaladolce,apernod,charlie,dilmun e progvolution. Spero che altri amici si aggiungeranno presto. E ringrazio di cuore coloro che hanno donato, permettendo al curatore di rendere ancor più ricca l’offerta.

Per tutti coloro che vogliono continuare a farlo, o per quelli che vogliono contribuire per la prima volta, lascio queso apposito banner con link incorporato:

Ricordo che LDB è un progetto unico nel panorama italiano: per sostenersi conta esclusivamente sulle donazioni di voi appassionati. Per questo ogni contributo è linfa vitale per il presente e il futuro del nostro sito.

Ovviamente, buone letture!

Nat

 

 

44 pensieri su “Progetto Fascismo 2019. Sezione A – Storia generale del fenomeno fascista

  1. Ciao Nat
    non riesco ad estrarre i files RAR (formato non riconosciuto o danneggiato), potresti per cortesia ricaricarli ?
    Grazie mille
    Giuash

  2. Carissimo Nat,
    sfortunatamente ho avuto qualche problema con il mio account Mega, e pertanto chiedo gentilmente di essere riaggiunto.
    Grazie infinite!

  3. Per giusto contrappunto a questa splendida infornata, qualcuno possiede (anche in epub) libri di Erich Maria Remarque ?

    mille grazie come sempre

  4. Bel progetto quello sul fascismo. Spero vi ricorderete anche della rivoluzione francese :))) il libro sull’impresa fiumana “Alla festa della rivoluzione” della Salaris rientra nelle vostre proposte ?

  5. Salve a tutti,avrei una duplice richiesta.In quale modo posso visualizzare i documenti relativi al suddetto progetto,dacchè sul profilo Mega non sono presenti?Inoltre ho riscontrato una problematica relativa all’estrazione dei file rar,in particolare si rende necessario un codice di decifrazione del quale non sono al corrente.Come posso rimediare?Grazie infinite in anticipo.

  6. Salve a tutti,avrei una duplice richiesta.In quale modo posso visualizzare i documenti relativi al suddetto progetto,dacchè sul profilo Mega non sono presenti?Inoltre ho riscontrato una problematica relativa all’estrazione dei file rar,in particolare si rende necessario un codice di decifrazione del quale non sono al corrente.Come posso rimediare?Grazie infinite in anticipo

  7. Ciao! Potrei essere aggiunto? Grazie :))) (avevo scritto un altro messaggio ma temo si sia cancellato, se ve ne trovate due… scusatemi!)

  8. Ragazzi io sono stata aggiunta da tempo ed ho anche già donato, ma non riesco ad aprire il consigli per gli acquisti .
    Si apre il download di mega ma i consigli non ci sono …cosa devo fare?pensavo che una volta donato si sbloccasse invece sono al punto di prima

  9. ciao ragazzi, non credo siano stati mai rilasciati, ma speranze di poter vedere i taccuini di baudrillard e i diari di musil?
    entrambi introvabili, il primo un librino di 140 pagine, il secondo mastodonte di due volumi di centinaia di pagine… prezzi folli anche per gli originali, ormai fuori stampa da tempo

    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *