Che cosa state leggendo? 15 marzo 2020

Cari amici, in attesa delle prossime infornate, cosa state leggendo in questi momenti difficili?

 

55 pensieri su “Che cosa state leggendo? 15 marzo 2020

  1. Dalla mano alla bocca. Le origini del linguaggio. Michael Corballis. Direi incredibile. Ne approfitto per sapere se si può dare un po’ più di spazio alla divulgazione scientifica per quanto riguarda la linguistica. Grazie di cuore per tutto.

  2. Poesie mistiche di Rumi. Terminato oggi. Carino.
    Domani inizierò Corpo Spirituale E Terra Celeste di Corbin.

    PS Nessuno ha Homay e Homayun o altri romanzi persiani?

  3. Tryggve N.D. Mettinger :
    The Riddle of Resurrection.
    “Dying and Rising Gods” in the Ancient Near East

  4. Il duello dei neurochirurghi di Sam Kean (Adelphi)
    e poi cercherò di recuperare Il pestifero e contagioso morbo di Carlo Cipolla.

  5. Nell’anno funesto in cui, come periodicamente accade nella storia dell’umanità, un microscopico nemico sta minando la fatua sicumera di una civiltà irretita dal dispotico progresso, sarebbe utile riscoprire un romanzo che lessi alcuni anni fa: “La montagna incantata” di Thomas Mann. Forse perché il suo principale insegnamento rispecchia una mia personale riflessione della drammatica realtà di cui siamo giocoforza partecipi:

    “Mai alcuna idea di trascendenza si paleserà nella mente dell’essere umano finché, solo per temporale convenienza, continuerà ad affidare la concezione della sua esistenza alla mortale contingenza”.

  6. Ho seguito il consiglio… SPILLOVER di David Quammen. Molto bello ed interessante, si riconosce lo stile reportage alla National Geographic, tra scienza ed avventura.

  7. “Proletkult” dei Wu Ming di sera, “Cercando il 68” di giorno! Appena finito “I vagabondi”, della premio Nobel per me impronunciabile 😉

  8. Ho appena finito la Metafisica di Aristotele, nella traduzione di Berti, e sto per iniziare “I figli di Ares” di Umberto Curi

  9. Ciao,
    sto rileggendo “Blue Highways: A Journey into America”, libro autobiografico di William Least. Da appassionato di viaggi in (nord e sud)America in moto, in questo momento di forzato riposo, almeno sognare leggendo…

  10. approfitto della chiusura della biblioteche per tenere in ostaggio ” letteratura europea del Medio Evo latino ” di Ernst Robert Curtius e lo leggo con immenso profitto.
    la sera Gli anelli di Saturno di W.G. Sebald

  11. Prevalentemente studio per la tesi, ma la sera riesco a leggere qualche capitolo di Spillover. Grazie per la segnalazione.

  12. Sul cinema di Dziga Vertov.
    Non sarebbe male se potreste in futuro pubblicare anche testi sul cinema e l’estetica sul LDB, ne vedo pocchi.
    Grazie di tutto il cuore per questa meravigliosa pagina web

  13. Ora sono passata a “La settima funzione del linguaggio”, che dovrebbe essere lettura serale, ma che in realtà occupa ogni minuto libero: troppo spassoso!! Consigliatissimo a chi bazzica o ha bazzicato nel pensiero francese post-strutturalista. Fa ridere e comprendere!

  14. Ciao!
    Piccolo contributo in libri per sopportare meglio la privazione delle libertà fondamentali che sperabilmente ci aiuterà a superare la pandemia. Nel frattempo non perdiamo d’occhio le miracolose istituzioni europee, che ci impediscono di ottenere dalla BCE il denaro di cui abbiamo bisogno per superare una crisi economica che ha i suoi paragoni soltanto con i periodi di guerra.

    https://mega.nz/#F!qYcAiC6b!28kVuBrrE7aXYGmytxWTgg

    Un saluto a tutti dal Lockdown profondo

      • Grazie Infinite.
        Sono nuovo qui.
        Riesco a visualizzare le tue cartelle ma non a visualizzare quelle di ladri di biblioteche… qualcuno potrebbe spiegarmi come fare?

    • Una precisazione su questa affermazione:
      “non perdiamo d’occhio le miracolose istituzioni europee, che ci impediscono di ottenere dalla BCE il denaro di cui abbiamo bisogno per superare una crisi economica che ha i suoi paragoni soltanto con i periodi di guerra”.
      A negarci il denaro della BCE NON sono le istituzioni europee, ben conscie della difficoltà del momento e della necessità del mutuo supporto, ma singoli paesi (Germania, Olanda, e altri). Questi paesi NON sono l’UE, e in questo momento e con questi atteggiamenti men che meno.

      • Caro Stefano64b,
        continuo a rimanere in disaccordo con te, i fatti per come li guardo continuano a non confortare la tua visione idealizzante, pur di per sé legittima.
        Ad ogni modo ho sbagliato, da questo momento in avanti utilizzerò questo spazio ladridibibliotecario senza spammare gratuitamente le mie personali amarezze. Vedo se riesco a raccogliere qualche altro consiglio, un po’ come si faceva una volta con i volumi “liberati”.
        Grazie Nat!
        Buone letture a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *