Günther Anders – L’uomo è antiquato. Volume 2. Sulla distruzione della vita nell’epoca della terza rivoluzione industriale [Pdf]

coverSe la prima rivoluzione industriale è consistita nell’introduzione del macchinismo, se la seconda si riferisce alla produzione dei bisogni, la terza rivoluzione industriale è per Anders quella che produce l’alterazione irreversibile dell’ambiente e compromette la sopravvivenza stessa dell’umanità. In un mondo in cui la macchina è diventata soggetto della storia, l’uomo risulta superato, “antiquato”, appunto. In venticinque saggi su temi che vanno da L’apparenza a Il male, passando per La massa, Il lavoro, Le macchine, L’individuo, Le ideologie, Il conformismo, Il privato, La morte, La realtà, La libertà, La storia, La fantasia, Lo spazio e il tempo, Anders pratica un filosofare senza sistema precostituito. Eppure la sua “filosofia di occasione” o, come pure egli dice, en plein air, ha saputo cogliere per tempo i prodromi della trasformazione che sarà detta impropriamente postmoderna e che per Anders altro non è che il frutto della riduzione di tutto, del mondo e dell’uomo, a “materia prima” indefinitamente manipolata da una tecnica sfuggita a ogni controllo.

Release a cura di Eduardo58.

10 pensieri su “Günther Anders – L’uomo è antiquato. Volume 2. Sulla distruzione della vita nell’epoca della terza rivoluzione industriale [Pdf]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *