nota post infornata 16 luglio 2019

Cari amici, è di nuovo tempo di infornata mista.

Qualcuno, speriamo, forse si domanderà che fine ha fatto il progetto fascismo. E’ ancora in pausa, i lavori riprenderanno ad agosto e la terza parte, se tutto va bene, dovrebbe uscire a settembre. Ma ad agosto non vi lascerò certo orfani, e  anzi arriveranno un paio di infornate narrative per tenervi debitamente rinfrescati.

Per quanto riguarda questa, di infornata, non c’è molto da scrivere. Il libro Plechanov doveva far parte del progetto rivoluzionario ma purtroppo al tempo dimenticai di metterci mano. Cose che capitano. Ringrazio l’amico cajun per aver ispirato il consiglio elogio della menzogna.

Vi lascio alla lettura, ricordandovi come sempre che se volete contribuire, cosa fondamentale per un progetto proletario come LDB, potete farlo con una donazione libera al sito. Cliccando sul seguente banner:

Ringrazio chi lo ha già fatto e chi lo farà.

Buone letture

nat

 

 

Infornata 20 febbraio 2019 – Invece del caffè vi offro consigli

…e perché? perché oggi è il mio genetliaco. Sono 30 tondi tondi e sento ormai incedere la decadenza, ho sempre più sonno, cala la libido, piano piano offrirò sempre meno consigli fino a che anche LDB terminerà la sua missione…

Ma oggi… politica e filosofia, con la chicca del nuovo cacciari gentilmente offertoci dal quasi omonimo Minimo Kakkiari, in arte emilio millepiani (o era il contrario?)

Se vi è piaciuta questa selezione e volete contribure al sostentamento di questo blog e all’arricchimento dei suoi archivi potete fare una bella donazione cliccando sul bannerino qui sotto

Per contrastare le tante chiacchiere che attualmente impestano i media mainstream, da Murgia alla Albright, e per ristabilire, o quantomeno cercare di ristabilire, la verità storica sto lavorando a un progetto sul fascismo per il 25 aprile. Abbiamo bisogno di tutto l’aiuto possibile. Grazie

I reazionari . Terza parte del Cen(t)one 2018

Image result for calza befana

Cari amici di Ladri di Biblioteche

andiamo con l’infornata di oggi a completare il Centone 2018. L’epifania tutte le feste porta via… e il mastro natjus per render meno triste codesta dipartita vi riempe la calza di scrittori reazionari e politicamente scorretti:

dal Céline libellista e antisemita (che però vale la pena di rileggere, sia per lo stile furioso, ancora oggi ineguagliato, sia per le inquietanti assonanze ideologiche con la martellante propaganda anti-immigrati che a noi contemporanei tocca sorbire) a Caraco, il vero “politicamente scorretto”; Gomez Davila, capace di alternare, senza soluzione di continuità, grossolane banalità  e sottili critiche alla democrazia e Rozanov, pazzo e sboccato, tra santità e volgarità, nella Russia prerivoluzionaria e, infine, il blasfemo Panizza.

Ringrazio il compagno geniere per aver ispirato il consiglio La fabbrica di uomini di Panizza, e, come sempre, tutti coloro, generosi, che hanno donato. Grazie di cuore

Chi desideri contribuire al proseguimento e all’arricchimento di questo progetto può fare una donazione libera cliccando su questo apposito banner

Grazie ancora e buone letture.

 

Cen(t)one 2018 – Parte seconda e buon 2019 a tutti

Image result for 2019

Cari amici, il 2018 è passato. E’ stato un anno molto faticoso,finalmente è giunto a termine il progetto rivoluzionario che tante energie ha richiesto ma che ci ha anche dato tante soddisfazioni

Apriamo l’anno nuovo con una selezione narrativa che spero gradirete: Arbasino, i due grandi americani Henry James e Truman Capote, e Danilo Kis. A suggello, il Chersterton ‘dimenticato’ che avevo annunciato via discord (L’utopia degli usurai) e due chicche, una della Szymborska e Il suddito di Heinrich Mann, per il quale devo ringraziare il compagno democrito, sempre sia lodato, che ha fornito la materia prima.

Prima di augurarvi buone letture, vorrei ringraziare:

tutta la vecchia guardia di LDB per il supporto tecnico e morale che sempre hanno fornito all’impresa. Ringrazio democrito, nozomi, emilio millepiani, aletinus, geniere, misoneista e i miei due straordinari “colleghi”, il vate Zovvo e giordanista.

ah sì, anche pierre 🙂

tutte le persone che hanno donato: tanta ricchezza, e del progetto rivoluzionario e del cen(t)one, non sarebbe stata possibile senza il vostro contributo. Grazie di cuore.

Chi volesse a propria volta aiutare il blog può farlo usando gli appositi pulsanti donazioni qui a destra.

Buone letture (e buon spumante)

Natjus

Nota Post infornata 23 novembre 2018

Cari amici, il progetto rivoluzionario, che così tante soddisfazioni ci ha regalato, è terminato: non cessano invece le attività di questo blog. E oggi, quasi a far da contraltare, riprendiamo con una selezione di stampo liberale che spero apprezzerete.

Ringrazio l’amico piolino per aver ispirato il consiglio di Derrida, e il sempre imprescindibile compagno Grattacielo per l’introvabile Sohn-Rethel.

Qualora vogliate dare una mano all’attività del blog potete farlo donando una somma a vostra scelta (cliccando sul bannerino qui sotto) :

Come ricordo periodicamente, dietro al singolo consiglio si celano tempo, dedizione, impegno e, ultima ma non ultima, spesa di vil denaro: non monetizzando per una precisa scelta valoriale, LDB conta molto sull’autofinanziamento dei suoi utenti. Perciò ringrazio le persone che che hanno già donato, e che spero continueranno a farlo, e tutte quelle che lo faranno in futuro .

Buone letture

 

Natjus

Lev Davidovic Bronstein Trotsky

Cari amici di LDB

dopo un piccolo travaglio, eccoci pronti con la selezione dedicata al secondo dei tre ‘protagonisti’ della rivoluzione russa. Una sezione un po’ ‘ristretta’ rispetto a quelle dedicate a Lenin e Stalin: devo ammettere che in questo caso la difficoltà di reperire materiale si è fatta particolarmente sentire. E in effetti lo stesso Trotzky, dopo aver goduto di grande fama nella seconda metà del 900, tra i tre protagonisti oggi sembra quello più snobbato. (Sebbene Stalin non venga oggi tanto recuperato quale comunista, ma quale patriota russo)

Al compagno Grattacielo dobbiamo intonare, come sempre, i nostri peana di ringraziamento, ché senza la sua preziosa e laboriosa attività nulla di tutto quel che è venuto e che verrà alla luce sarebbe stato possibile. Ringraziamenti in particolare per la monumentale biografia di Isaac Deutscher, un capolavoro della letteratura storiografica che andrebbe letta a prescindere.

Ringrazio tutti quelli che hanno donato e che contribuiscono a tenere in vita LDB. Per continuare a farlo, usate gli appositi banner qui a destra. Grazie, è importante.

Buone letture

Nat

Vladimir Il’ič Ul’janov Lenin

Cari amici di LDB

oggi inauguriamo la sezione del progetto rivoluzionario dedicata a Lenin, Trotsky e Stalin (con una piccola parentesi Bucharin).

Poche cose del ‘900 sono vive ancora oggi come il pensiero di Lenin: basti dire che alcune sue elaborazioni vengono usate, seppur quasi sempre in maniera scorretta e confusionaria sotto forma di citazioni decontestualizzate, perfino dai populisti/sovranisti contemporanei.

Orfani di solidi riferimenti culturali dopo la stagione postmoderna, la radicalità del pensiero leniniano può ancora essere un ottimo antidoto alle crisi del presente. Come in qualsiasi autore, tuttavia, fraintendimenti e manipolazioni sono un rischio sempre all’ordine del giorno: speriamo che questa selezione possa aiutare i lettori a orientarsi nel mare magnum dell’opera leniniana.

Ricordo che Le opere complete di Lenin potete trovarle a questo indirizzo:

OPERE COMPLETE DI LENIN

Passiamo ora ai ringraziamenti di rito:

il compagno democrito merita sempre la prima posizione, poiché anche questa volta senza il suo prezioso contributo oggi non mi trovere a scrivere questo post

ringrazio poi il compagno apernod, che ha fornito alcuni testi essenziali, come il Linhart, ma non solo.

e, anche se non pensavo di doverlo fare, anche il solanaceo pierre per il Tonini.

Ultimi ma non ultimi, grazie a tutti quelli che hanno donato e contribuito alla buona riuscita di questi progetti.

Per tutti quelli che hanno già contribuito, o per coloro che vogliono farlo per la prima volta, ricordo l’apposito banner:

Come sempre, buone letture

Summer with Kafka

Cari amici ormai balneati (spero),

mentre ci riposiamo dalle fatiche rivoluzionarie il padreterno ha pensato bene di mandarci un ferragosto piovoso e freddino, facendo venire meno il contrasto Kafka sotto l’ombrellone, o meglio  l’ombrellone ci servirà lo stesso, ma per ripararci dalla pioggia ;-).

Non solo Kafka, però. Insieme a lui un altro discepolo di Tonino Guerra, e cioè Fernando Pessoa, con al seguito alcuni dei suoi più acuti esegeti. Offerte dell‘aficionado, di ldb e di pessoa, di lunga data Alvaro De Campos, a cui vanno i nostri ringraziamenti per i consigli. E grazie anche al Vate Zovvo per la cura editoriale degli stessi. Chiudono l’insalata mista alcuni consigli di critica letteraria.

Se vi è piaciuta l’infornata e volete dare una mano al proseguimento e al rafforzamento di questo progetto, potete farlo con una bella donazione. Al solito, potete usare i link qui a fianco oppure cliccare su questo bannerino:

Buone letture

La guerra fredda, ultima parte della sezione dedicata al comunismo del progetto rivoluzionario

Cari amici,

per combattere l’arsura cosa ci può essere di meglio della guerra fredda? freddure a parte, si tratta di un periodo fondamentale per capire il nostro presente. Dalla dissoluzione dell’URSS il mondo è cambiato, e purtroppo non in meglio: come ha detto qualcuno, il muro di Berlino è caduto addosso agli operai.

Terminata la sezione comunismo ci concentremo sui ‘tre artefici della rivoluzione d’ottobre’, Lenin, Trockij e Stalin. Ma questo a settembre: prima di andare in vacanza vi regalerò una bella kafkiana agostana che credo vi piacerà.

Come sempre debbo ringraziare tutti quelli che hanno contribuito al blog. Per continuare a farlo ricordo che potete usare gli appositi link qui a fianco. Grazie

arrivederci e buone letture da Natjus

Nota post infornata 29 marzo 2018

Cari amici,

ieri abbiamo finalmente inaugurato il nuovo sito e, come promesso, oggi continuiamo le celebrazioni a modo nostro con una bella infornatina mista. Un occhio di riguardo è stato posto al tema migrazioni, un argomento che sta al centro non solo delle sorti politiche del nostro paese ma dell’Occidente in generale.

Voglio ringraziare Giuseppina, nostra storica follower, per il consiglio adelphiano e l’ottimo flextime per l’ispirazione al consiglio di Lurija.

Voglio inoltre ringraziare tutti quelli che hanno continuato a seguire LDB in questo mese di passione: ci sono voluti un po’ più di tre giorni ma finalmente siamo risorti.

Chi vuole contribuire al proseguimento e al miglioramento di questa esperienza può farlo con una donazione, cliccando questo banner:

btn_donateCC_LG

Ora che LDB si è reso autonomo dalle piattaforme di blogging abbiamo più che mai bisogno del contributo di tutti. Grazie

Natjus

P.S. Sono state aggiornati rispettivamente la cartella ebook liberati e il link ad amici di LDB.

P.P.S. E non dimenticate di votare al sondaggio (nella barra fianco)